Uno dei simboli per eccellenza della pulizia diventa per una notte protagonista di un atto incivile e incurante del pubblico decoro. Una lavatrice è stata abbandonata a notte scorsa nei pressi di una farmacia in largo Ciaia, a Bari.

Immortalata sul marciapiede, in bella mostra, lascia gli osservatori con un unico semplice interrogativo: cosa può essere passato per la testa della persona che ha deciso di abbandonare una lavatrice in questo modo barbaro? Probabilmente lo stesso lurido pensiero che qualche domenica fa ha convinto un cittadino ad abbandonare un forno in via Giulio Petroni.

Stiamo per completare la fornitura degli elettrodomestici necessari per la nuova cucina alla barese. I frigoriferi, ben cinque, li avevamo già recuperati in via Granieri.

print

1 COMMENTO

  1. No! Sicuramente questa non è opera del solito lurido…
    Io lo vedo come un chiaro, che più chiaro messaggio non si può: questa, come cantava Ron, è una città da lavare!!!

    ps. ma a Bari sono tutti ispettori ecologici ambientali di concetto?!?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here