Benvenuti alla seconda lezione di guida alla barese, questa volta con video tutorial. Dopo il sorpasso con scontro sulla doppia striscia continua, vi spieghiamo come ci si approccia a certi semafori nel capoluogo pugliese.

Non ci riferiamo agli impianti nelle zone centrali e ben in vista, ma a quelli situati nelle zone periferiche, giudicati “inutili” dall’automobilista medio barese. Prendiamo, per esempio, via Trisorio Liuzzi, nel lungo tratto che da Santa Rita arriva fino a Loseto. Quattro semafosi, due dei quali completamente ignorati, come si può facilmente osservare nel tutorial, girato ieri sera, intorno alle 20.30.

Le correnti di pensiero sono due. La prima è la “Scusate, ma ero distratto”. Il cellulare, la radio, la sigaretta, il rossetto, ti distraggono e arrivi lungo al semaforo rosso. Ormai ci sei, l’incrocio è impegnato e passi. Amen. La seconda teoria, invece, è quella ribattezzata “Me ne fotto”. In questo caso non importa se devi andare dritto o devi svoltare a sinistra, passi e te ne fotti. Punto.

Per la propria sicurezza e per quella degli altri, oltre che per evitare pesanti contravvenzioni, qualora doveste essere sfortunati e incrociare una pattuglia della Polizia Locale, vi consigliamo di rispettare il codice della strada.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here