In vista del periodo natalizio, FlixBus aumenta le frequenze sulle rotte con la provincia di Bari e con tutta la Puglia per agevolare il ritorno a casa – e il successivo rientro nella città di domicilio – di chi studia o lavora fuori regione, applicando come sempre un esaustivo protocollo di sicurezza volto a tutelare la salute di chi viaggia e del personale di bordo.

Sono 17 le fermate di FlixBus nella sola provincia di Bari,che nelle prossime settimane assisterà a un generale incremento soprattutto delle tratte attive con le principali città italiane, collegate più volte al giorno anche con la possibilità di viaggiare di notte e risparmiare tempo. In totale, sono circa 40 le destinazioni collegate da FlixBus sull’intero territorio pugliese.

In particolare, viene rafforzata la frequenza sulle tratte con i maggiori centri universitari d’Italia: Bari, collegata con oltre 50 destinazioni, è raggiungibile da Roma fino a sei volte al giorno, da Bologna fino a quattro volte e da Milano fino a due. Restano inoltre operative le corse dirette verso il capoluogo da città come Napoli, Firenze e Torino.

Oltre alla fermata di via Capruzzi, in assoluto il principale snodo della rete FlixBus in Puglia, sono attive, nelle immediate vicinanze, quella di Modugno e quella situata presso l’aeroporto di Palese.

Dalla Murgia alla Valle d’Itria, tutta la provincia continuerà a beneficiare di collegamenti capillari con le altre regioni italiane.

Nella Murgia sono nove le città interessate dalla rete di FlixBus: Altamura è collegata due volte al giorno con Roma (raggiungibile anche da Gravina in Puglia) e Milano, oltre che una volta al giorno con Torino e Bologna; Bitonto, Corato e Ruvo di Puglia sono raggiungibili da Bologna e vari altri centri universitari del nord Italia, come Modena e Verona; sempre da Bologna si può raggiungere poi Gioia del Colle, collegata anche con Milano e Torino; Putignano, Casamassima e Turi sono infine raggiungibili sia da Roma che da Napoli con pratiche corse notturne.

Lungo la costa, Monopoli e Polignano a Mare sono collegate con Roma fino a due volte al giorno, e sono raggiungibili, come anche Mola di Bari, da Torino e Bologna cinque giorni a settimana.

In Valle d’Itria, infine, Alberobello e Locorotondo si possono raggiungere in notturna con facilità da Roma e Napoli cinque giorni a settimana.

Sicurezza a bordo: tutte le misure messe in atto da FlixBus

Per tutelare la salute di chi viaggia e del personale di bordo, e garantire così a tutti una piacevole esperienza di viaggio, FlixBus ha attuato, sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, un esaustivo protocollo di sicurezza: tra le misure incluse, la sanificazione degli autobus al termine di ogni corsa, l’obbligo di mascherina per l’intera durata del viaggio e nelle fasi di imbarco e di sbarco e la misurazione della temperatura e il controllo touch-less di biglietti e documenti al momento del check-in, oltre che l’obbligo di certificazione verde covid-19, come da normativa vigente.