Maxi sequestro al clan Di Cosola-Stramaglia: sigilli a beni per 8,5 milioni

(26 gennaio 2012) BARI – In un’operazione condotta dalle Fiamme gialle e coordinata dalla DDA di Bari, sono stati sequestrati oggi beni mobili e immobili e attività commerciali, per un valore di circa 8,5 milioni di euro, appartenenti ai clan mafiosi Di Cosola-Stramaglia. Le proprietà erano intestate a dei prestanome, affiliati alla “famiglia”, coinvolti nell’operazione “Hinterland” che nel 2010 portò all’arresto di 92 appartenenti all’organizzazione criminale.

Sciopero tir, a Bari torna la benzina e la merce nei supermercati

(26 Gennaio 2012) BARI – Mentre in molte zone d’Italia la protesta dei camionisti continua, a Bari la situazione pare essersi parzialmente sbloccata e le prime autobotti di carburante hanno già rifornito alcuni distributori. Anche i supermercati del capoluogo pugliese hanno regolarmente ricevuto la consegna di latte, farina e uova.

Bari, armi e munizioni rinvenute dai carabinieri nel quartiere Picone

(26 gennaio 2012) BARI - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari Centro, hanno rinvenuto, accuratamente occultate, all’interno di due cassette ENEL di un condominio del quartiere Picone:

Agguato al San Paolo: ucciso un pregiudicato 38enne

(26 gennaio 2012) BARI – Dopo l’agguato di cinque giorni fa a Grumo Appula, nel quale morirono due uomini di 24 e 38 anni per un regolamento di conti interno al gruppo malavitoso che gestisce il traffico di droga sul territorio, la scorsa notte al quartier San Paolo si è verificato un nuovo episodio di violenza criminale: un uomo di 38 anni, Giuseppe Petrone, è stato colpito mortalmente da tre proiettili all’addome e alla testa sotto la sua abitazione, in via Miglionico.

Maria d’Introno, a Corato arriva la salma della “sposina di Biella”

(26 gennaio 2012) CORATO - È atteso per oggi l’arrivo della salma di Maria d’Introno, una delle ultime vittime della crociera della morte, nel suo paese natale che aveva lasciato per Biella con il marito Vincenzo Roselli, con il quale era in vacanza sulla Costa Concordia, salvo assieme agli altri parenti di Maria.

Bari, truffa ai danni dello stato: sequestrati 12 milioni di contributi pubblici

(25 Gennaio 2012) BARI - Truffa aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico. Sono le accuse contestate al gruppo De Gennaro, che stamattina ha subito un sequestro di 12 milioni di euro ottenuti grazie agli incentivi della legge 488 del 1992, una tra le più esposte alle frodi degli ultimi anni.

Noci, fulmine distrugge parte del campanile della chiesa Madre

(25 gennaio 2012) NOCI – «Un fulmine e una fumata di polvere», così gli abitanti di Noci descrivono il momento in cui il campanile della chiesa Madre della città veniva colpito, questa mattina, da un fulmine provocando il crollo di gran parte della cuspide barocca. Immediati gli interventi, ma la struttura è stata dichiarata inagibile.

Bari: tangenziale sgomberata, ma distributori ancora a secco

(25 gennaio 2012) BARI – La protesta degli autotrasportatori, che per 36 ore hanno tenuto in scacco la tangenziale di Bari in direzione sud, sta progressivamente rientrando. L'arteria stradale è stata liberata, ma le stazioni di benzina della città sono a secco. Al fine di ripristinare il normale servizio erogato a favore dei cittadini, da Barletta sono partite autocisterne cariche di benzina, ma per evitare che le cisterne fossero preda di veri e propri assalti è stato necessario il servizio di scorta garantito dalla Polizia.

Operazione “Black hole”, indagini concluse: 106 indagati

(25 gennaio 2012) BARI – Una delle più grandi inchieste giudiziarie del Mezzogiorno, che ha visto coinvolti esponenti della politica, della sanità e della giustizia della regione Molise, si è conclusa oggi con la notifica di 106 avvisi di conclusione delle indagini ad altrettanti indagati da parte del procuratore di Bari, Pasquale Drago. Prossimo passo, l’udienza preliminare e l’eventuale rinvio a giudizio.

Casamassima, arrotondava lo stipendio spacciando droga: arrestato operaio

Era da tempo che i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Gioia del Colle stavano monitorando un via vai sospetto di tossicodipendenti registrato in località “San Nicola” di Casamassima e ieri sera ne hanno avuto la conferma, traendo in arresto Felice ANGELILLO, 37enne del luogo, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Comunicati Stampa

Gli Ultimi Articoli