Bari, presunte sentenze pilotate in cambio di pesce e favori: 28 indagati tra avvocati e gdp

(31 marzo 2012) BARI – Accordi e scambi di favore avrebbero "aiutato nelle decisioni" alcuni giudici di pace tra il 2006 e il 2008 nei Tribunali pugliesi. I favori giudiziari erano ripagati ad un prezzo relativamente basso: nessuna mazzetta, ma aragoste, caviale, champagne, salmone e vantaggi futuri. Le sentenze emesse, infatti, erano scritte di comune accordo con gli avvocati della difesa: l’inchiesta condotta dall’Antimafia di Lecce e di Bari ha iscritto 28 persone nel registro degli indagati.

Bari, colpito nella notte con 10 coltellate: 34enne in fin di vita

(31 marzo 2012) BARI – Agguato nella notte nel quartiere Carrassi. Il 34enne, Francesco Cotena, già noto alle forze dell’ordine, è stato ferito gravemente con una decina di coltellate. Ora è ricoverato al Policlinico in prognosi riservata. Ignoti l’aggressore e il movente. Gli agenti della Squadra mobile indagano sull’accaduto.

Bari, tenta la fuga travolgendo auto dei carabinieri: arrestato 31enne

(31 marzo 2012) BARI - È accaduto, nel quartiere San Paolo di Bari, dove i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto il 31enne del luogo Gregorio Leto, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e furto aggravato.

Noicattaro, scoppia incendio in un capannone di attrezzi agricoli

(30 aprile 2012) NOICATTARO – Fiamme divampate nei pressi di un capannone a Noicattaro, in località Paradiso. Si tratta di un deposito di attrezzi agricoli. Sul posto ci sono i vigili del fuoco e i carabinieri. Ignote al momento le cause dell’incendio.

Castellana, denunciato ristoratore: evasione 7,3 milioni di euro

(30 marzo 2012) CASTELLANA GROTTE - È riuscito in sei anni a sottrarre al Fisco una somma pari a 7 milioni e 300mila euro: il titolare di una sala ricevimenti di Castellana Grotte, in provincia di Bari, organizzava cerimonie al prezzo medio di 134 euro a persona, mentre il costo che registrava ufficialmente era di 86 euro. L'uomo è stato quindi multato e denunciato alle autorità giudiziarie.

Università, professore in pensione sosteneva esami: rischio annullamento appelli

(30 marzo 2012) BARI – Brutta tegola in testa per gli studenti universitari. In pensione dal primo novembre 2011, il professore Vittoriano Caporale, ex presidente del corso di laurea in Scienze dell’Educazione e titolare della cattedra in Storia della Pedagogia, avrebbe continuato a tenere esami in date successive al suo pensionamento, senza averne più il diritto. Immediata la protesta degli studenti che rischiano l’annullamento degli esami sostenuti con il docente in questione dopo il primo novembre 2011.

Bari, maltratta figlia e aggredisce carabinieri: arrestato tunisino 42enne

Maltratta per l’ennesima volta la figlia infrasedicenne tirandogli i capelli e si avventa contro i Carabinieri intervenuti per calmare l’uomo. Per questo motivo, un 42enne di origini tunisine, residente a Bari, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale

Altamura, viola gli arresti domiciliari: arrestato per evasione

Nonostante fosse detenuto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso per le vie del centro abitato di Altamura ed è finito in manette.

Bari, deteneva marijuana in casa: arrestato sorvegliato speciale

I Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo hanno arrestato il 28enne del luogo Maurizio Pastore, Sorvegliato Speciale di P.S con obbligo di soggiorno, noto alle forze dell’ordine, per inosservanza delle prescrizioni previste dalla misura a cui era sottoposto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Inquinamento, ditta smaltiva acque industriali irregolarmente: scattato sequestro preventivo

(29 Marzo 2012)BARI - E' scattato questa mattina un sequestro preventivo ai danni di un' azienda antirifiuti di Monopoli, che smaltiva le acque industriali direttamente nei terreni circostanti dove vi sono ulivi secolari. Al contrario di quanto prevede la normativa nelle zone prive di rete fognaria e idrica, la ditta non è dotata neanche di un impianto adatto al disoleamento, cioè atto a rimuovere le sostanze oleose dalle acque di rifiuto e da altri materiali, e il disabbiamento delle acque meteoriche.

Consigli per gli acquisti

Ultimi Articoli