Caso escort, indagato procuratore Laudati

(20 settembre 2011) BARI – Il capo della Procura della Repubblica di Bari, Antonio Laudati, è stato iscritto nel registro degli indagati dai colleghi di Lecce, con le ipotesi di reato di abuso di ufficio e favoreggiamento personale. La decisione presa dalla Procura salentina si basa sui confronti e le audizioni dei pm baresi Pino Scelsi e Eugenia Pontassuglia, titolari, in tempi diversi, del fascicolo su Tarantini. Ora spetta ai pm di Lecce chiarire se il procuratore capo del capoluogo pugliese abbia favorito realmente Tarantini, ritardando la conclusione delle indagini. Laudati è anche oggetto di un’inchiesta disciplinare da parte del CSM, a seguito di un esposto di Scelsi. L’accusa al procuratore capo è di aver ordinato alla Guardia di finanza di consegnare solo a lui l’informativa di conclusione delle indagini, e non direttamente a Scelsi, allora titolare dell’inchiesta.

Bari, 48 nuove case popolari a Ceglie del Campo

(19 settembre 2011) BARI – Il quartiere di Ceglie Del Campo ospita i 48 nuovi alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica che verranno assegnati domani, martedì, a tutti coloro che saranno utilmente collocati in graduatoria. Quest’ultimi potranno scegliere la loro nuova casa fra abitazioni, con superfici comprese fra i 79 ed i 95 metri quadrati, situate in via Gorizia e realizzate dall’Istituto Autonomo Case Popolari Ad annunciare la svolta sono stati, questa mattina in una conferenza stampa, gli assessori alle Politiche Abitative e al Patrimonio Gianni Giannini e Gennaro Palmiotti, assieme al direttore generale dello IACP barese Sabino Lupelli e al dirigente della ripartizione Patrimonio Umberto Ravallese.

Trasporti, al via il progetto Mi.Mo: parola ai cittadini

(19 settembre 2011) BARI – Parte in Puglia il progetto Mi.Mo. Di cosa si tratta? È il primo esperimento nella regione per la valutazione, da parte dei cittadini, del servizio di trasporto pubblico locale. L’iniziativa è partita oggi, lunedì, alle 15, con uno dei due focus group, gli incontri di cui consta la prima fase, tenutosi presso il Cineporto. Il secondo meeting si terrà domani a Foggia nel palazzo comunale, dalle 15 alle 18. Pochi fortunati, scelti fra i pendolari e le associazioni di partenariato sociale, hanno preso parte oggi, e lo faranno domani, a questo step che ha l’obiettivo di stabilire quali dovranno essere gli aspetti del servizio da osservare. La presentazione del progetto, il cui incipit recita “I cittadini migliorano la mobilità”, si è svolta questa mattina alle 11 presso via Ruggero 58, nella sede dell’Assessorato regionale alla Mobilità.

Fine settimana di controlli a Bari: scattano 6 denunce

(19 settembre 2011) BARI – Nel fine settimana appena trascorso è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio da parte dei carabinieri. Nei quartieri di Madonnella, Murat e nel borgo antico, zone dove la movida dei week end è maggiormente concentrata, i militari hanno operato verifiche intensificate, in un’operazione di contrasto all’abuso e la vendita illegale di droga e di alcol. Negli ultimi tempi, lo spaccio di stupefacenti per le strade di Bari sta tornando a crescere e proprio per contrastare tale fenomeno, i carabinieri stanno attuando un programma di prevenzione e repressione.

Riqualificazione del nord-ovest barese, al via il secondo workshop

(19 settembre 2011) BARI – “Bari si rigenera”. Se tra le giornate di sabato 17, lunedì 19 e martedì 20 questo è stato e sarà solo il titolo del Piano Strategico “Terra di Bari 2015”, nei prossimi quattro anni lo slogan si concretizzerà in ben sette nuove strutture e aree urbane che cambieranno il volto della zona nord-occidentale della città di Bari. Dalle 9:30 di oggi, presso la sede del Politecnico sita nel borgo antico (isolato 47, Strada Lamberti), è in corso il secondo workshop sullo sviluppo del sistema urbano Porto-Fiera-San Girolamo. Si tratta di una serie di progetti (sette, per l’appunto) commissionati dal Comune al Politecnico all’interno del «processo di trasformazione sostenibile dell’area nord di Bari», mediante «forme innovative di partenariato pubblico-privato».

Inchiesta escort, ex pm Scelsi al Csm

(19 settembre 2011) BARI – L’inchiesta intorno alla vicenda di Tarantini e la presunta estorsione ai danni del premier ora sorge a un livello superiore, con l’ingaggio di una vera e propria “guerra tra toghe”. Ai due estremi della contesa ci sono il capo della Procura di Bari, Antonio Laudati, e l’ex pm Giuseppe Scelsi, primo titolare dell’inchiesta su Tarantini. Scelsi accusa il suo ex capo di irregolarità nella conduzione del fascicolo sul giro di escort. L’ex pm, tramite un esposto contro il procuratore capo di Bari, ha portato la faccenda all’attenzione del Consiglio Superiore della Magistratura. Intanto procedono le indagini della procura di Napoli. Ieri sera, i pm Woodcock e Curcio, titolari dell’inchiesta partenopea che coinvolge Tarantini e il Presidente del Consiglio, hanno ascoltato a lungo il loro colleghi di Bari, Scelsi, come ex titolare dell’inchiesta, e Eugenia Pontassuglia che ne ha ereditato il fascicolo.

Fiera del Levante, dopo il flop arrivano i cambiamenti

(19 settembre 2011) BARI - La Fiera del Levante chiude i battenti con qualche amarezza. Malgrado la calca degli ultimi due giorni, gli stand affollati per il fine settimana, la Campionaria saluta e dà l’arrivederci all’anno prossimo con qualche riserva. I dati parlano chiaro, il numero dei visitatori è calato sensibilmente, il 22% in meno rispetto all’edizione passata. Ora è tempo di bilanci e soprattutto di capire le motivazioni che spingono baresi e non a disertare la fiera. Sicuramente complice del flop è stata l’iniziativa di eliminare i biglietti omaggio. Il nuovo presidente Gianfranco Viesti era stato categorico: a fronte dei 140mila ingressi gratuiti del 2010, quest’anno tutti sarebbero passati dalle biglietterie a pagare 7 euro per visitare la Fiera. Tutti tranne i politici.

“Bari si rigenera”, nuovo look per l’area nord del capoluogo

(16 settembre 2011) BARI – Da qui a quattro anni, Bari cambierà il proprio volto: questo, che sembra essere il vero obiettivo dell’amministrazione comunale, sarà anche il tema alla base dell’incontro “Bari si rigenera: per un'idea di sviluppo del sistema urbano Porto-Fiera-San Girolamo”, che si terrà domani, sabato 17, presso la sala convegni della Camera di Commercio della Fiera del Levante. L’iniziativa si colloca all’interno del Piano strategico Terra di Bari 2015 e consta di una serie di progetti commissionati al Politecnico di Bari da parte del Comune. Si tratta di sette idee finalizzate alla “trasformazione urbana sostenibile” dell’area nord del capoluogo pugliese: si va dal porto turistico del molo di San Cataldo, all’acquario sul waterfront di San Girolamo, dal palazzo degli eventi della Fiera, al piano d’area di via Brigata Regina con annessi nuovo municipio e parco nella zona dell’ex Gazometro, per arrivare al parco della Vittoria e ai laboratori artistici dell’ex mercato generale, fino alla viabilità camionale e alla situazione del nuovo palazzo della Giustizia.

Progetto “Mi.Mo”, i cittadini valutano i trasporti pubblici

(16 settembre 2011) BARI – L’Assessore alla Mobilità e al Trasporto pubblico, Guglielmo Minervini, presenterà lunedì 19 “Mi.Mo: I cittadini migliorano la mobilità”, un innovativo progetto di cittadinanza attiva: gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale saranno chiamati a valutarlo. Avvalendosi della collaborazione di esperti, i volontari osserveranno e intervisteranno i responsabili delle aziende di trasporto. Il loro ruolo tuttavia non si limiterà al solo monitoraggio: saranno chiamati, infatti, ad avanzare giudizi e, soprattutto, proposte di miglioramento della rete. Il progetto sarà presentato a partire dalle 11, nella sede dell’Assessorato regionale alla Mobilità, in via Ruggero 58, dove per l'occasione, l’assessore Minervini sarà affiancato da Andrea Gelao, referente del progetto per la Puglia.

Incompatibilità, rigettato ricorso contro il sindaco Emiliano

(16 settembre 2011) BARI - Questa mattina il Tribunale di Bari – I Sezione civile (Presidente Rana, giudice relatore Casciaro, giudice a latere Prencipe) ha rigettato il ricorso nei confronti di Michele Emiliano per incompatibilità, proposto dall’avvocato Cannillo, in merito alla declaratoria di decadenza dalla carica di sindaco per incompatibilità con la carica di presidente del Consorzio Asi.

Consigli per gli acquisti

Ultimi Articoli