“Gli immaturi siete voi, convocateci e ascoltate gli studenti”: con questo slogan i prossimi maturandi scenderanno in piazza in tutta Italia il 4 febbraio, per protestare contro il ritorno delle due prove scritte all’esame di maturità 2022.

In Puglia previsto un presidio a Bari in piazza dell’Economia alle ore 10 del 4 febbraio, ma ci saranno piazze in protesta anche a Martina Franca, Cisternino e Monopoli.
“Le basi pugliesi della Rete degli Studenti Medi non ci stanno e si mobiliteranno come in tutte le piazze del Paese contro questo Esame di Stato 2022. Gli studenti si mobilitano per una maturità che tenga conto degli ultimi tre anni di scuola a singhiozzo, tra Didattica mista e a distanza. Serve una maturità che dia importanza e spazio ai percorsi personali con una tesina e niente scritti”.

E poi: “Abbiamo aspettato fin troppo: servivano certezze per gli studenti e non patiboli.
L’esame così rischia di essere una condanna per tutti noi. Vogliamo un esame senza scritti e con una tesina che ci permetta di elaborare, studiare e collegare quello che abbiamo imparato in questi anni. Basta giocare sulla nostra pelle”.