Al Policlinico ripartono le vaccinazioni contro il Covid per gli operatori sanitari che da oggi possono ricevere la terza dose in concomitanza con la vaccinazione antinfluenzale. Al braccio destro il vaccino Covid, al braccio sinistro quello contro l’influenza.

La prima a sottoporsi alla co-somministrazione è stata la rianimatrice Lidia Dalfino che il 27 dicembre, nel V-Day, era stata la prima pugliese ad essere immunizzata contro il Covid. Subito dopo di lei è toccato all’infettivologa Annalisa Saracino, alla pneumologia Elisiana Carpagnano e alla coordinatrice infermieristica di Medicina interna Anna Ventrella.

Negli ambulatori della piastra chirurgica a ricevere oggi la dose booster e il vaccino antinfluenzale circa un centinaio di medici, infermieri e operatori sanitari in servizio nei reparti Covid di Rianimazione, Pneumologia, Malattie infettive, Pronto soccorso, Medicina interna.

“L’emozione è sicuramente diversa. Lo scorso anno sono andata incontro alla prima dose con la certezza che il vaccino fosse l’unica arma disponibile per spegnere la pandemia, e con la speranza che ci fosse una grossa adesione alla campagna vaccinale. Oggi – prosegue la rianimatrice Anna Dalfino – ho la certezza che quella adesione c’è stata e ho la riprova che il vaccino è efficace. La mia rianimazione l’anno scorso a quest’ora era gremita di pazienti, quest’anno ne abbiamo ricoverati un terzo e tutti non vaccinati. Quindi sono venuta qui con la certezza di aver fatto la cosa giusta”.