Ha passato 7 mesi in ospedale, di cui 90 giorni in terapia intensiva. Finalmente Claudio Sardaro può dire di aver sconfitto il coronavirus. Lui è il ragazzo che durante la terza ondata è stato il più giovane a essere ricoverato a causa del Covid, il virus che gli ha portato via entrambi i genitori. 

“Non potevo lasciare sola mia sorella” ha detto davanti alle telecamere del Tg2. Claudio, prima di tornare a lavoro, ha voluto salutare la sua nuova famiglia: i medici e gli infermieri del reparto di Rianimazione 2 del Policlinico di Bari. Gli stessi che con lui hanno festeggiato il suo 29esimo compleanno. 

I suoi non sono stati momenti difficili durante il ricovero. È stato necessario ricorrere all’Ecmo e durante la terapia ha avuto tre arresti cardiaci. Ha lottato con tutte le sue forze e adesso, mentre ancora è in riabilitazione, può tornare alla normalità.