Brutte notizie per la campagna vaccinale di tutto il mondo. Secondo recenti studi, effettuati su un campione di 44mila persone, è emerso che il vaccino Pfizer-BioNTech perde efficacia in sei mesi, passando dal 96% all’84%.

In media si perde così il 6% dell’efficacia ogni due mesi dopo la somministrazione. Ed è inevitabile che torna alla ribalta la discussione attorno alla terza dose.

Il capo della ricerca e sviluppo dell’azienda farmaceutica ha detto che si aspetta che la terza dose sia “un po’ più duratura” della seconda dose.