La campagna vaccinale in Puglia procede spedita, tanto che la nostra regione rischia di raggiungere l’immunità di gregge in anticipo rispetto alle altre, addirittura a fine agosto.

Qualcuno, tra prenotazioni e hub, sembra però aver perso la bussola. C’è chi infatti continua a scambiare viale Pasteur come centro vaccinale per la somministrazione di particolare “dosi”.

Decine di siringhe abbandonate per terra, nemmeno il coronavirus e la pandemia sono riusciti a mettere fine ad una delle piaghe più tragiche della città.