Checco Zalone si aggiudica il tapiro d’oro di Striscia la Notizia per il David di Donatello vinto e non ritirato. L’attore barese, all’anagrafe Luca Medici, ha conquistato il premio del TG satirico di Canale 5 per la sua assenza alla cerimonia di premiazione.

É stato come sempre, l’inviato di Striscia, Valerio Staffelli a consegnare a Zalone il tapiro. “Non sono andato perché non me l’aspettavo, forse credo poco in me stesso” ha risposto il comico durante la consegna a Bari. Il caso è nato per l’assenza di Checco Zalone durante un’importante cerimonia di premiazione del David di Donatello 2021.

L’attore, in collegamento dalla propria casa, e in vesti molto informali si è aggiudicato il premio per la miglior canzone con “Immigrato”, brano del film Tolo Tolo. “Se sapevo che vincevo sarei venuto”. Questa la prima reazione a caldo di Checco Zalone che ha battuto persino Laura Pausini, in gara con il brano “Io sì”, colonna sonora del film La vita davanti a sé.

“Quindi il tapiro dovremmo darlo a Laura” ha scherzato il comico ai microfoni di Striscia. “Anzi, se ci è rimasta male le propongo di scambiare il suo Golden Globe, a cui io aspiravo, con il mio David di Donatello”. La vittoria di Checco Zalone ha sorpreso tutti dato che la cantante romagnola era stata data per superfavorita.