“I pugliesi dovranno restare qui in estate. Siamo al lavoro per progettare un sistema di turismo che possa favorire questa nostra volontà. La nostra regione è bellissima, i pugliesi dovranno aiutarsi tra loro. Sconsiglio a tutti di uscire dall’Italia, dopo quanto accaduto l’anno scorso”.

A dichiararlo è il governatore Michele Emiliano, intervenuto in diretta televisiva, dopo aver annunciato la possibilità del passaggio in zona arancione. Il presidente della Regione ha anche parlato di scuola.

“L’obiettivo deve essere quello di ripartire bene ad ottobre, il premier Draghi vuole fare in questo ultimo mese le prove generali – continua -. Per la didattica a distanza, ricordo che esiste un diritto costituzionale che consente alle famiglie di decidere di non mandare il figlio a scuola, a prescindere dalla mia ordinanza. Chiunque deve decidere di tutelare la propria fragilità familiare, della nonna e della mamma, con questo tipo di attività”.

“La dad è stata molto osteggiata, anche che è preferibile la didattica in presenza – conclude -. Meno guerre farebbero bene ai ragazzi, al sistema e a Draghi”.