“So che non sarà la stessa cosa, so che l’euforia e l’entusiasmo di stare insieme assiepati dietro le transenne aspettando la caravella fa parte di quell’atmosfera magica tipica della nostra festa patronale, ma aspetteremo insieme il momento in cui potremo tornare a festeggiare il nostro San Nicola senza paura”.

Inizia così il post pubblicato sui social dal sindaco di Bari, Antonio Decaro. La festa di San Nicola infatti è stata annullata per il secondo anno di fila, causa covid.

“Quante cose ci stiamo perdendo in questo anno. Sembra passato un secolo ormai dall’ultimo San Nicola in cui con gioia attendevamo la grande festa di maggio – si legge nel post -. Purtroppo anche quest’anno dobbiamo rinunciare allo storico corteo, alla sagra e a tutti i riti a cui siamo affezionati, ma non abbiamo voluto perdere del tutto lo spirito magico che accompagna la notte di San Nicola e, anche se in maniera diversa, omaggeremo il nostro santo con l’arte e la maestria degli artisti baresi che si cimenteranno in uno spettacolo rievocativo, che si svolgerà sul sagrato della basilica, purtroppo chiuso al pubblico, e sarà trasmesso in tutte le case dei baresi attraverso lo schermo delle tv locali”.

“Per scelta degli artisti quest’anno lo spettacolo sarà dedicato a Gianni Colajemma, perché Bari non dimenticherà mai la sua arte”, conclude Decaro.