È partito un ciclo di incontri promosso dalla Casa della Genitorialità, rivolto alle famiglie che stanno muovendo i primi passi nel mondo dell’adozione. L’obiettivo è quello di fornire alle famiglie un confronto su procedure, aspettative e realtà riguardo l’adozione nazionale e internazionale.

Il percorso è completamente gratuito, proseguirà per tutto il mese di giugno e sarà rivolto a 30 coppie adottive. Questo progetto è gestito dall’associazione Mama Happy, nata con l’obiettivo di promuovere una genitorialità consapevole.

Il corso però fa parte di un programma di ascolto, sostegno e accompagnamento alla neo-genitorialità ben più grande. È infatti strumento di affiancamento al ruolo svolto dal Tribunale per i Minorenni e dai Servizi territoriali. Sarà un importante sostegno alla coppia nel momento in cui questa si ritroverà da sola a sperimentare la nuova situazione di nucleo familiare.

Attraverso simulazioni e ascolto di testimonianze, le coppie in attesa di adozione e già adottive, guarderanno a tutti gli aspetti dell’adozione, in modo tale da creare una base solida per costruire futuri legami genitore-figlio, rispetto alle eventuali esperienze che un bambino adottivo può aver vissuto.

Per questo motivo, gli argomenti del corso sono i vissuti emotivi di un bambino, le problematiche di salute, le esperienze di incuria, maltrattamento, abuso, l’inserimento nella famiglia adottiva e l’inserimento a scuola.

“Un bambino all’interno di una famiglia adottiva necessita di oltre mille giorni per poter destrutturare e riorganizzare la propria vita – ha commentato l’assessore al Welfare Francesca Bottalico – quando un bambino arriva in famiglia, porta con sé desideri, gioie, emozioni, paure ma soprattutto una storia di vita che deve essere accolta. Le dinamiche relazionali e affettive che si instaurano sin dall’inizio rappresentano le fondamenta per la costruzione dei legami di appartenenza e per lo sviluppo di una identità familiare che sappia includere le storie portate dai figli”.

Gli appuntamenti sono in programma da remoto ogni martedì dalle ore 18 alle 19. Per maggiori informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo casadellagenitorialità@fondazionegiovannipaolo2.it.