“Tutte le Regioni gialle diventeranno arancioni dal 15 marzo. È prevista anche la facoltà per le Regioni di poter individuare, quando si è in arancione, aree ulteriori da portare in zona rossa, quando l’incidenza dei casi supera la soglia dei 250 casi su 100mila nella settimana, oppure quando si riscontra una presenza di varianti tale da dover prevedere misure più restrittive”.

Ad annunciarlo, nell’incontro che si è tenuta questa mattina tra Governo e Regioni, il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Bari e Taranto rischiano così, a partire da lunedì 15 marzo, di diventare zona rossa. La Puglia infatti, con la nuova ordinanza, retrocederà all’arancione, ma l’incidenza di casi nelle due province è di gran lunga superiore alla soglia critica.

Secondo le parole di Speranza, dovrà essere la Regione quindi ad individuare e istituire le zone rosse. Emiliano, come già preannunciato in una nota, ha già manifestato la volontà di prevedere misure più stringenti per le province di Bari e Taranto. Il puzzle sta per essere completato.