Ritirata l’ordinanza restrittiva che poneva il divieto di asporto dalle 18 per pub e ristoranti. Inoltre le pochissime attività di commercio al dettaglio che, secondo la normativa nazionale possono restare aperte anche in zona rossa, non dovranno più chiudere alle 19, così come i distributori automatici potranno funzionare oltre le ore 18.

Lo comunica l’assessore al Commercio del Comune di Bari, Carla Palone. “la Puglia da oggi è zona rossa questo significa chiusura di tutte le attività di commercio al dettaglio, fatta eccezione per i beni di prima necessità e pochi altri esercizi, chiusura dei locali, dei mercati e forti limitazioni alla circolazione delle persone”.

“In questo scenario ci è sembrato giusto sospendere le restrizioni precedentemente introdotte che limitavano ancor più le attività economiche. È stato eliminato, quindi, il divieto di asporto dalle 18 per pub e ristoranti. Inoltre le pochissime attività di commercio al dettaglio che, secondo la normativa nazionale possono restare aperte anche in zona rossa, non dovranno più chiudere alle 19, così come i distributori automatici potranno funzionare oltre le ore 18″.

“Abbiamo fatto questa scelta – precisa Palone – perché crediamo che le restrizioni della zona rossa limitino già le occasioni di assembramento e di contagio e ci auguriamo che la responsabilità dei cittadini faccia il resto. Non possiamo penalizzare oltre le attività economiche e, da parte nostra, ci sarà sempre l’intenzione di creare occasioni di apertura.
Per quello che ci è consentito cerchiamo di aiutare i negozi aperti e utilizziamo con intelligenza le piccole libertà che ci sono rimaste. Se ci renderemo conto che questa decisione sarà scambiata dai cittadini per mancanza di controllo o occasione di incontro non esiteremo a tornare sui nostri passi”.