Il nuovo Governo Draghi è già al lavoro per il nuovo dpcm che entrerà in vigore il prossimo 6 marzo. Questa mattina è in programma il Consiglio dei ministri, come prima cosa verrà prorogato il divieto di spostamento tra Regioni fino al 27 marzo.

Poi si discuterà delle linee guida che andranno a formare il nuovo dpcm. L’Italia resterà divisa per fasce di rischio, i parametri però della colorazione verranno rivisti, come richiesto dai governatori delle Regioni.

L’idea è anche quella di considerare chiusure differenziate in base alla circolazione del virus, il Governo valuterà se ci sono zone del Paese dove si può valutare la riapertura di alcune attività in modo graduale.

“La linea del rigore deve essere confermata, l’incidenza delle varianti è ancora pesante”, ha però dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Difficile ipotizzare un allentamento generale dei divieti, come l’apertura serale di bar e ristoranti.

I presidenti delle Regioni inoltre hanno lamentato il mancato arrivo dei risarcimenti per i settori più penalizzati dall’emergenza sanitaria, l’obiettivo di Draghi è garantire ristori immediati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here