“I termosifoni in questa scuola non hanno mai funzionato, nemmeno quando la frequentavamo noi. Adesso basta”. Sono molto arrabbiate le mamme degli alunni della scuola primaria Madre Teresa di Calcutta e della secondaria Vincenzo Bellezza, dell’istituto comprensivo Don Tonino Bello di Palombaio, frazione di Bitonto.

“Da anni protestiamo affinché venga messo un nuovo impianto. Prima una perdita di gasolio, poi una rottura delle tubature. Andiamo vanti con i rattoppi e non ci sta più bene. I nostri figli devono poter andare a scuola senza doversi mettere due o tre maglioni per restare caldi. Il personale scolastico ci chiama per farci venire a prendere i bambini perché a scuola fa freddo. Questa storia deve finire” incalzano le mamme.

Nel frattempo Italgas ha annunciato un investimento di 9.5 milioni di euro per portare il metano anche nelle frazioni come Palombaio. “Finché arriva i nostri figli saranno già alle superiori. Noi vogliamo la concretezza e che si faccia subito un nuovo impianto di riscaldamento”.

“Un giorno un tecnico si è presentato in classe – conclude una mamma – e diceva che il termosifone funzionava, cosa non vera e sottolineata anche dalla maestra in quel momento. Da lì è nato un battibecco a cui hanno assistito anche i bambini. Chiediamo al sindaco Abbaticchio di fare qualcosa e non abbandonarci”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here