“La Ugl è pronta alle barricate contro la scelta del governo sull’individuazione dell’area murgiana quale sito di deposito delle scorie radioattive” a dichiararlo è Antonio Caprio Segretario Provinciale della UGL di Bari.

“Non possiamo accettare che un territorio possa essere deturpato – sottolinea Caprio -. Questi signori stanno distraendo l’attenzione dei cittadini con il balletto del poltronissimo, ma poi sotto sotto fanno i fatti a discapito di un territorio già falcidiato da mille difficoltà”.

“Io mi chiedo ma i nostri parlamentari appartenenti alla maggioranza di governo cosa ne pensano di questa scelta scellerata del governo? Noi della Ugl – continua – siamo pronti a difendere il nostro territorio anche con i denti. Prima di portare un solo contenitore di scorie radioattive dovranno fare i conti con noi”.

“L’impatto ambientale risulterebbe devastante e noi non possiamo permetterlo, senza contare i danni alla salute dei nostri figli – conclude il segretario della Ugl -. Lanciamo un appello alle istituzioni locali di farsi sentire in maniera energica ed incisiva a prescindere dal colore politico”.