Immagine di repertorio

La fase 1 della campagna di vaccinazione anti-coronavirus è partita, seppur a passo non del tutto spedito. In Italia e in Europa infatti non si registrano grandi numeri, la speranza è che la macchina organizzativa venga resa più efficace con il passare del tempo.

In Puglia intanto sono salite a 6.802 le somministrazioni del vaccino Pfizer-BioNTech, secondo l’ultimo dato del ministero della Salute, aggiornato all’una della notte scorsa. C’è stata, quindi, un’altra accelerazione considerando che ieri alle 13 erano 4.727 i vaccini inoculati agli operatori sanitari. Il 26,3% delle dosi consegnate alla Puglia, pari a 25.855, sono state dunque consumate, rispetto al 18,3% di ieri.

Intanto il Governo è già al lavoro per la fase 2, quella di “massa”, che permetterà, dopo operatori sanitari e ospiti rsa, di vaccinare gran parte degli italiani.

Come ci si prenoterà? Saranno diverse le piattaforme messe a disposizione dei cittadini. Da un’app creata ad hoc a Whatsapp, si potrà farlo anche con sms, numero verde o email.

Aumenteranno anche i centri vaccinali, verranno allestiti più gazebo e usati i palazzetti dello sport, in più verrà utilizzato anche un unico sistema informatico nazionale che raccoglierà tutti i dati nelle varie Regioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here