“Il Comitato Tecnico Scientifico si è riunito, su richiesta del Ministero della Salute, per esprimersi sul rientro in classe di studentesse e studenti delle scuole superiori, previsto dal Governo. Ne è emerso un parere molto netto. Il CTS ha ricordato che le scuole hanno un ruolo limitato nella trasmissione del virus”.

Il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha annunciato sui social le linee guida fornite dal Comitato Tecnico Scientifico, convocato d’urgenza ieri dal Governo.

“Ha ribadito inoltre, e non è la prima volta che lo dice, che l’assenza prolungata da scuola può provocare conseguenze gravi nei ragazzi, per gli apprendimenti e per la sfera emotiva e relazionale – continua la Azzolina -. Queste valutazioni rappresentano una guida chiara che mi auguro possa garantire a scuole e studenti le certezze di cui hanno bisogno. Il rientro in classe è un atto di responsabilità nei confronti dei nostri giovani”.

Parole che vanno in netta contrapposizione a quelle rilasciate qualche giorno fa dal governatore Michele Emiliano, che aveva definito la scuola “un posto non sicuro, come non è un posto sicuro qualsiasi luogo dove si sta seduti per ore nella stessa stanza”.