BariEcoCity scrive al Prefetto di Bari per chiedere di assicurare quanto previsto dall’ultimo dpcm del 14 Gennaio, in tema di ripresa dell’attività didattica in presenza per le scuole secondarie di secondo grado.

“Al momento a Bari e in Puglia questo diritto di studenti e famiglie è ancora precluso da illegittime ordinanze regionali, che contrastano con le disposizioni nazionali – dichiara il presidente di BariEcoCity, Giuseppe Carrieri -. Mentre in Piemonte, Emilia, Lazio, Molise, Trentino, Toscana, Abruzzo si è già tornati in classe, qui in Puglia si continua ad additare la scuola come luogo di contagi e di pericoli. E si continua a consentire di frequentare centri commerciali e ipermercati, vietando invece l’accesso alle scuole”.

“Una decisione scellerata, illegittima e gravemente nociva per studenti e famiglie alle quali praticamente da 1 anno è impedito di frequentare i luoghi di istruzione fondamentali. Auspichiamo l’intervento del Prefetto di Bari – conclude Carrieri -, a cui spetta il compito di far rispettare le prescrizione dei provvedimenti governativi nazionali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here