Nessun allentamento alle misure almeno fino al 15 gennaio, tutto dipenderà da come la curva epidemiologica si evolverà con le vacanze di Natale.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha ribadito ai presidenti delle Regioni la linea dura che il Governo è deciso ad adottare in vista delle festività.

Dunque nulla cambierà anche se l’indice RT nazionale è sceso nelle ultime settimane. Il coprifuoco entrerà in vigore dalle 22, gli spostamenti tra Regioni saranno vietati, bar e ristoranti abbasseranno la saracinesca alle 18 mentre le piscine e le palestre rimarranno ancora chiuse.

“È dovere di tutti noi evitare la terza ondata e mantenere l’unità tra livelli istituzionali e la leale collaborazione che ha caratterizzato gli interventi più delicati di questi mesi – le parole del ministro Speranza -. Resta la divisione del Paese in zone, è in corso il confronto sulla ponderazione degli indicatori. Possibile che tutto il Paese nelle prossime settimane sia in zona gialla”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here