“Insieme all’assessore Lopalco, Vito Montanaro, Lucia Bisceglia, Rossana Lanza siamo a lavoro affinché si possa concordare con il ministro Speranza un’ordinanza che mantenga arancioni le province di Foggia e Bat e parte dell’area Murgiana della città Metropolitana di Bari”. L’annuncio arriva dal governatore Michele Emiliano sulla sua pagina Facebook.

“Non mi tranquillizza il fatto che il sistema sanitario pugliese non sia più sotto pressione come qualche giorno fa. Non mi tranquillizza che le nostre terapie intensive e i reparti Covid siano disponibili per nuovi ricoveri. La nostra capacità ospedaliera non può essere la motivazione per abbassare la guardia sul controllo dei contagi.”
“Gli operatori sanitari – continua Emiliano – sono stanchi e non possiamo pensare di lasciare solo agli ospedali il compito di fronteggiare la situazione. Anche molti sindaci lamentano la difficoltà delle Forze dell’Ordine di far rispettare ai cittadini le norme anticovid”.
“Ieri ho firmato l’ordinanza che assegna ai medici di famiglia e i pediatri di libera scelta il compito di assistere i positivi Covid presso il loro domicilio, di effettuare tamponi e di mettere in isolamento fiduciario i contatti stretti dei positivi in coerenza con l’accordo firmato con la maggioranza delle organizzazioni rappresentative dei medici convenzionati.
“Stasera – conclude -video conferenza con i presidenti delle province e dell’area metropolitana e con i sindaci delle province interessate e col Presidente Anci Puglia Domenico Vitto per acquisire il loro parere sulla possibilità di mantenere in parte della Puglia la zona arancione. La bozza dell’ordinanza verrà sottoposta al Ministro della Salute Roberto Speranza che deve – assieme al governo – assicurare le coperture per i ristori alle aziende che avranno limitazioni operative a causa della proroga della zona arancione. L’eventuale ordinanza a mia firma prenderà efficacia nella prossima settimana con il dovuto preavviso. Ne consegue che domani domenica si applicheranno in tutta la Puglia le regole della zona gialla in applicazione della ordinanza del Ministro Speranza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here