“Stiamo lavorando per maggiori cautele a Natale e per riaprire la scuola il prima possibile”. Ad annunciarlo è il premier Giuseppe Conte, chiamato a firmare un nuovo dpcm che entrerà in vigore dal 3 dicembre.

“Non vogliamo invadere scelte di natura nazionale, ci stiamo premurando per evitare che ci siano trasferimenti transfrontalieri, evitando che nel caso si vada all’estero si possa rientrare senza nessun controllo nel caso in cui i flussi siano di una certa importanza – spiega -. Invadere scelte di natura nazionale, ma ci stiamo premurando per evitare che, durante le vacanze di Natale, ci siano trasferimenti transfrontalieri, evitando che nel caso si vada all’estero si possa rientrare senza nessun controllo sanitario”

“La scuola va riaperta appena possibile – conclude Conte -. Non appena riporteremo sotto controllo la curva dei contagi torneremo quanto più possibile con la didattica in presenza. Quella è la pienezza di esperienza formativa che vogliamo offrire ai nostri ragazzi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here