Come promesso, questa mattina gli operai sono intervenuti al palazzo “bombardato” in via Agrigento 1 per aggiustare il guasto. Dopo il primo intervento dei tecnici il semplice zampillo, che abbiamo cercato di tappare con il dito alla bene e meglio, era diventato un vero e proprio torrente con tanto di lago nelle cantinole.

Le innumerevoli chiamate da parte dei residenti non avevano portato alla soluzione, ma dopo aver scomodato l’amministratore unico dell’Arca, Giuseppe Zichella, finalmente per il palazzo bombardato si tira un sospiro di sollievo.

“Questa mattina – mostra nel video un residente – sono state tolte parte delle macerie e gli operai hanno levato il pezzo di tubo ormai usurato nel tempo. Adesso stanno attendendo il pezzo nuovo. I lavori finalmente procedono velocemente. Speriamo che la situazione si risolva anche per la facciata”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here