“Impopolare, lo so. Per non cedere a darwinismo sanitario e sociale, chiusura scuole (almeno superiori) e sacrificare ora settori non essenziali, unica soluzione per fermare la corsa del virus”.

A scriverlo su Facebook è la virologa dell’Università di Bari Maria Chironna, Responsabile del Laboratorio di Epidemiologia Molecolare e Sanità Pubblica del Policlinico di Bari dove vengono processati ogni giorno i tamponi.

Una proposta forte ma necessaria, secondo il medico, per arrestare la catena di contagi. “Poi bisognerebbe ripensare ad orari e turni di lavoro, supportare economicamente da subito le attività sacrificate – conclude -. La salute viene prima di tutto. Il sistema non può reggere oltre il carico dei contagi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here