Scontro totale tra Governo e Regioni sul nuovo dpcm che dovrebbe entrare in vigore da domani ed essere valido fino al 24 novembre.

La crescita dei casi registrata negli ultimi giorni preoccupa e non poco Palazzo Chigi che sta valutando quello che è a tutti gli effetti può essere considerato un vero e proprio lockdown.

Bar, ristoranti e locali pubblici aperti dalle 5 e chiusi alle 18. Saracinesche abbassate per cinema, teatri, palestre e piscine. Centri commerciali chiusi nel weekend, raccomandazione di non lasciare il proprio Comune se non per comprovate esigenze e non accogliere in casa amici e parenti.

Le Regioni si oppongono e chiedono di chiudere i ristoranti alle 23 e i bar alle 20, di tenere aperte palestre e piscine dove i contagi sono pochi.

Il braccio di ferro rischia di portare a nuovi aggiustamenti. Se si arriverà ad un punto d’incontro e ad una mediazione, il premier Conte potrebbe parlare oggi in conferenza stampa e illustrare all’Italia intera i nuovi provvedimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here