Oggi è in programma un incontro cruciale tra il Governo e le Regioni. Dopo l’aumento nelle ultime ore di casi, ricoveri e decessi in tutta Italia, a Palazzo Chigi si valutano nuove restrizioni.

Il tempo stabilito è quello di una settimana. Se non ci saranno miglioramenti Conte potrebbe imporre il coprifuoco in tutta Italia o addirittura consentire l’uscita solo per scuola o lavoro, dunque limitando al massimo le attività non essenziali.

Una misura estrema che Conte aveva inizialmente respinto per bar e ristoranti ma pronto eventualmente a prendere in considerazione. I dati da monitorare sono sempre quelli relativi alla curva epidemiologica e al numero dei ricoverati in terapie intensive.

Conte resta contrario a un lockdown nazionale, mentre il ministro Speranza non esclude la possibilità di un reset, anche solo due settimane, per dare fiato al sistema sanitario.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here