Mascherine improvvisate, balli alla faccia del coronavirus, assembramenti “à gogo” e tornei di tressette come se non ci fosse un domani.

Un vero e proprio manicomio, insomma a piazza Garibaldi non ce n’è coviddì. Lì dove si corre il rischio che a mischiarsi purtroppo non siano solo le carte.

Il tutto mentre la Regione Puglia ha deciso di chiudere tutte le scuole, asili esclusi, dal 30 ottobre al 24 novembre, il premier Conte valuta l’ipotesi di un lockdown morbido per contenere la curva epidemiologica e il sistema sanitario regionale è ormai prossimo al collasso.

Ma nessuno teme il coronavirus. Neppure la presenza delle nostre telecamere e qualche blitz improvviso dei vigili sembra spaventare questi anziani. Benvenuti a piazza Garibaldi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here