“Nel bando della Regione Puglia relativo al Bonus Matrimoni e relative integrazioni pubblicate su Puglia Wedding Travel Industry, risultano escluse dal bonus le coppie lesbiche e gay che si vogliono unire civilmente in Puglia”. L’accusa arriva da Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center.

In un post pubblicato sulla sua pagina il portavoce di Gay Center è sconcertato dall’amministrazione regionale “che si definisce progressista abbia prodotto un atto discriminatorio verso la nostra comunità”.

“Invitiamo il presidente della regione Puglia Michele Emiliano, candidato anche alle prossime elezioni regionali, ad estendere al più presto il bonus anche alle coppie lesbiche e gay – conclude Marrazzo – superando in questo modo un provvedimento discriminatorio. Ribadiamo l’importanza che anche in Italia il parlamento estenda al più presto il matrimonio anche alle coppie omosessuali”.

Non è tardata ad arrivare la risposta da parte di Luca Scandale, dirigente della pianificazione strategica di Pugliapromozione. “Al fine di fugare ogni dubbio sarà pubblicato un chiarimento formale in relazione all’avviso pubblico ‘Wedding travel industry’, specificando che l’avviso è rivolto, ovviamente, anche alle unioni civili”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here