Il candidato del centrodestra alla Regione Puglia Raffaele Fitto attacca il governatore uscente Michele Emiliano. Al centro delle polemiche la gestione Covid che diventa ancora una volta terreno di scontro elettorale.

“Faccio gli auguri di buon rientro a casa al giovane positivo al Covid, ma asintomatico che, finalmente, viene rilasciato da chi sta gestendo la sanità pugliese in modo molto discutibile e giocando con la paura della gente, non a caso sono giorni che chiediamo a gran voce il commissariamento da parte del Governo – scrive in una nota Fitto -. Quanti giovani asintomatici vengono ricoverati in posti letto Covid negli ospedali pugliesi, invece, che stare semplicemente in quarantena a casa? A chi e cosa serve il ricovero forzato? A creare allarmismi?

“E allora – conclude Fitto – io faccio un appello al ministro Speranza, visto che il suo collega Boccia è impegnato in campagna elettorale per Emiliano, perché verifichi questa situazione nell’esclusivo interesse dei pugliesi”.

Non si è fatta attendere la replica di Michele Emiliano. “Leggo sui giornali che il candidato Fitto mi accusa di fare allarmismo sulla situazione Covid – si legge in un post pubblicato su Facebook -.  Mi sembra di risentire le stesse parole di quelli che a febbraio, prima che scoppiasse la catastrofe, si facevano beffe delle raccomandazioni degli esperti. In Puglia, allora, abbiamo gestito la pandemia con serietà e competenza”.

“Lo stesso continuiamo a fare oggi, senza un giorno di sosta. Fitto scambia la nostra prudenza per allarmismo – conclude -. Ma lo capisco. È in campagna elettorale e vuole guadagnare un po’ di facile consenso. Io sono il presidente della Regione, il mio unico pensiero è badare alla salute dei pugliesi. E questo faccio e continuerò a fare, con tutte le mie forze, fino all’ultimo giorno del mio mandato”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here