Monopattini a tutta velocità nelle zone pedonali e addirittura in controsenso, spesso guidati da ragazzini minori di 14 anni a cui in realtà l’utilizzo sarebbe vietato. Proprio per questo motivo il Comune di Bari ha deciso di essere più severo nei confronti di chi usa i monopattini elettrici in modo spericolato.

Il comandante della Polizia Locale, Michele Palumbo, e il settore mobilità del Comune di Bari hanno chiesto alle due aziende che gestiscono il servizio, la Helbiz e Bit Mobility, di allargare le zone a velocità limitata, sotto i 6 chilometri orari, diventando così zona rossa anche Barivecchia e il lungomare di San Giorgio, oltre alle aree pedonali e via Sparano.

Le nuove linee guida confermano l’obbligo di fotografare la carta d’identità per individuare i minori di 14 anni a cui è vietato l’uso del monopattino. Resta l’obbligo di usare il caschetto per i minori di 18 anni e il divieto di viaggiare in due o più persone sul mezzo.

Dall’inizio dello sharing la Polizia Locale di Bari ha multato 300 persone per trasporto passeggeri, guida senza casco per i minori di 18 anni, conducenti minori di 14 anni, circolazione sui marciapiedi e per non aver rispettato il semaforo rosso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here