Molti di voi sicuramente si ricorderanno di Carlo Calzolaio, imprenditore barese, che ormai da 12 anni vive a Rio De Janeiro, in Brasile.

Nel pieno dell’emergenza coronavirus, aveva deciso il 14 marzo scorso di provvedere alla donazione di un migliaio di mascherine e dispositivi di protezione individuale alla sua città d’origine.

Poi la scoperta di essere positivo al Covid-19. Il suo grande cuore e la sua storia ha colpito tutti. Finalmente lo abbiamo incontrato e siamo in grado di farvelo conoscere.

“Volevo ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto – precisa Carlo -. Ora sono nella mia Bari, questa città mi dà tanta allegria. Non credevo al coronavirus, poi l’ho preso in Brasile e ho passato 5 giorni in apnea. Sono stati momenti bruttissimi. Ora il peggio è passato, rimarrò qui finché la situazione lì non migliora. Mi consolerò mangiando ricci e braciole con la mia Carolina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here