“Vietato chiedere l’elemosina, bivaccare nei giardini e nelle strade, consumare alcol all’aperto, fare commercio abusivo e assumere sostanze stupefacenti per strada, espletare i propri bisogni fisiologici a cielo aperto, andare in giro in stato di ubriachezza, svolgere l’attività di parcheggiatore o guardamacchine abusivo, sostare abusivamente con camper, caravan e roulotte”.

È quanto previsto dall’ordinanza firmata dal sindaco di Mola Giuseppe Colonna che ha introdotto il “Daspo” urbano. Previste multe e allontanamento dal territorio comunale per chi si renderà protagonista di comportamenti poco decorosi.

“Sono state diverse le segnalazioni da parte di cittadini ed esercenti, con particolare riferimento al centro storico e a Cozze. Bivaccare, fare uso di stupefacenti, fare il parcheggiatore abusivo, compiere atti contrari alla pubblica decenza come espletare i propri bisogni per strada sono comportamenti indecorosi che non possono e non devono accadere nella nostra e in tutte le città – spiega il primo cittadino -. Nella qualità di sindaco – devo sfruttare appieno le possibilità offerte dalla legge, pertanto con apposita ordinanza, contingibile e urgente, in materia di sicurezza urbana, diamo alle forze dell’ordine un ulteriore strumento a supporto dell’instancabile lavoro che svolgono, utile ad aumentare la sicurezza nella nostra città”.

“Per la nostra città e la località balneare di Cozze il Daspo è un passo importante, utile a contrastare le azioni che ostacolano l’incolumità dei cittadini in determinati luoghi pubblici, tramite sanzioni o stabilendo anche il divieto di accesso in queste zone per quei soggetti che causano sistematici comportamenti molesti – conclude -. La sicurezza e il decoro urbano rappresentano due tra gli obiettivi più importanti del mio mandato. Le strade di Mola accoglieranno chiunque rispetti le regole, respingeranno chi assume comportamenti inappropriati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here