È finito il tempo in cui per accedere alla spiaggia di Torre Quetta bisognava scavalcare la recinzione, da domani 22 luglio il cancello sarà aperto e il parcheggio sarà gestito dai dipendenti dell’Amtab. Per chi decide di godersi solo mezza giornata di mare, il ticket per il parcheggio costerà 2 euro, mentre per l’intera giornata è di 3 euro.

Il ritardo dell’apertura della spiaggia barese è stata dovuta alla vicenda giudiziaria che ha coinvolto la società che gestiva Torre Quetta. Rispetto alla spiaggia, i chioschi rimarranno chiusi in quanto non c’è il tempo per affidare i gazebo ai titolari dei locali.

Proprio per questo i bagnanti potranno portarsi da casa ombrelloni e sdraio e anche il pranzo al sacco. Si potranno utilizzare le aree attrezzate per i più piccoli e anche la palestra a cielo aperto. Le pulizie dell’arenile, del prato e delle zone di passaggio saranno effettuate dall’Amiu, mentre i servizi igienici saranno in custodia della Multiservizi.

Si lavora nel frattempo al nuovo bando per individuare un concessionario. Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso della società Il veliero contro l’ordinanza del Tar Puglia affidando così momentaneamente la gestione della spiaggia al Comune. Nel frattempo la società sta provvedendo a smontare tutti i servizi che hanno gli hanno permesso di vincere il bando, come la piscina, i gazebo con la connessione wifi, l’area per i cani, il box all’ingresso e anche il binario che consente ai disabili di andare in acqua.

Non potendo essere il punto di attrazione per la movida estiva, si pensa che Torre Quetta, per quest’anno, possa essere un palcoscenico per gli eventi culturali in programma a Bari.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here