Il Comune di Bari si è offerto di aiutare i genitori del piccolo Luigi, il bambino di appena 9 giorni abbandonato nella termoculla della chiesa San Giovanni Battista a Poggiofranco. “Ora ci sarà l’intervento del Tribunale – spiega l’assessore al Welfare Francesca Bottalico -, ma come Comune siamo pronti ad aiutare questa mamma, qualora la troveremo, che tutti i genitori in difficoltà”.

“Quella dei genitori di Luigi è stata una scelta sofferta e contemporaneamente un atto d’amore. Il momento in cui si diventa genitori – spiega la Bottalico – può essere un periodo difficile, per questo abbiamo concluso in questi giorni le pratiche per il progetto Casa della genitorialità che prevede sostegno e accompagnamento per i neo genitori e minori nei primi mille giorni di nascita”.

“La Casa della genitorialità è un progetto sperimentale per il quale abbiamo già ricevuto 380 richieste di aiuto, coppie e molte donne incinte – conclude la Bottalico -. Sono tanti i casi che hanno necessità di sostegno: c’è la ragazza troppo giovane per accollarsi da sola la responsabilità di un figlio o un bambino frutto di abusi, o una donna che è ancora vittima di tossicodipendenze. Per tutte queste fragilità e per le famiglie stiamo cercando di creare un sistema di aiuto che metta in campo azioni di comunità concrete”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here