Durante il periodo di lockdown gli animali si sono sentiti liberi di espandersi sul territorio, complice anche la poca presenza dell’uomo. Se i cinghiali e i lupi hanno deciso di conquistare le campagne, altri tipi di esseri viventi hanno scelto la città.

Nel giro di una settimana i baresi hanno filmato la presenza degli animali in vari punti del capoluogo. Questa mattina, lontana dal laghetto in cui spesso vengono abbandonate, è stata avvistata una tartaruga nelle vicinanze del recinto. Il rettile, stando a quanto si vede nel video, era intento a scavare una fossa. Non si sa quale sia il vero motivo, ma probabilmente la tartaruga si sta preparando a deporre le uova, se così fosse siamo pronti a vedere tante piccole tartarughe che circolano nel parco cittadino.

Altri animali, meno simpatici e altrettanto meno igienici, sono stati invece avvistati in altre zone della città. Sulla vettura numero 7319 della linea 19, martedì scorso, i passeggeri hanno filmato una colonia di scarafaggi che indisturbati uscivano ed entravano nelle giuntura dell’autobus.

In corso Mazzini invece una famiglia si è trovata alla prese con un topo che, per gioco o per paura, saltava tra un’aiuola e un’altra. Non sappiamo se di campagna o di fogna, ma il roditore, come è ben noto a tutti, spesso è veicolo di malattie come anche le blatte.

La presenza di scarafaggi o topi non è di certo il fiore all’occhiello della città che invece si dovrebbe attrezzare con una disinfestazione delle zone più colpite per prevenire l’invasione di questo tipo di animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here