Nuova conferenza stampa del premier Giuseppe Conte che, nel giorno del via libera agli spostamenti in tutta Italia, è tornato a parlare all’Italia direttamente da Palazzo Chigi.

“Da oggi 3 giugno apriamo i nostri confini regionali, possiamo spostarci da regione a regione senza più autocertificazione. È una decisione presa in piena consapevolezza, i dati ci dimostrano che i sistemi di controllo stanno funzionando -afferma Conte -. A distanza di circa un mese dal famoso 4 maggio, i numeri sono incoraggianti. Gli ultimi monitoraggi non segnalano situazione critiche su tutto il territorio nazionale. Il trend dei nuovi casi è in diminuzione in tutte le Regioni”.

“Questo ci conforta anche in vista delle decisioni future. C’è entusiasmo per la socialità ritrovata, meritiamo il sorriso e l’allegria dopo duri sacrifici. Abbiamo tutti deciso di modificare le abitudini di vita. Va mantenuta la distanza sociale e l’utilizzo della mascherina ove è necessario – ricorda il Premier -. Il nostro Paese deve tornare anche ad essere la meta più ambita per turisti. Riapriamo le porte anche a loro e non è imposta la quarantena. Dobbiamo concentrarci a promuovere il brand Italia nel mondo. In tutti questi mesi la bellezza dell’Italia non è mai andata in quarantena. La fase più acuta è alle spalle ma ora dobbiamo fare i conti con l’emergenza economica e sociale”.

“Ci stiamo confrontando con un apparto che si è dimostrato non pronto ad erogare contributi in maniera rapida – dice Conte -. Ho già chiesto scusa e stiamo lavorando per pagare più velocemente bonus e ammortizzatori. Dobbiamo continuare ad intervenire per tutti i settori che sono in difficoltà”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here