Sono stati quasi 40mila i soci che hanno votato in vista dell’assemblea della Banca Popolare di Bari del 29 e 30 giugno.

Il numero elevato di partecipanti consente dunque di tenere l’assemblea addirittura in prima convocazione già domani. Alle 3 proposte di deliberazione avanzate ai soci dai Commissari Straordinari (approvazione situazione patrimoniale al 31 marzo, trasformazione in spa e nuovo statuto, ricostituzione del capitale sociale), dovrebbero aver votato favorevolmente il 93% dei soci, secondo quanto risulta dai primi sondaggi.

“Un risultato straordinario, che è la risposta migliore dei soci a tutti coloro i quali (politici, associazione dei consumatori, comitati dei soci, ex amministratori) hanno pervicacemente operato per contrastare la trasformazione della Banca Popolare in spa – afferma Giuseppe Carrieri, presidente AssoAzionisti BPB -. I soci hanno evidentemente ben compreso che questa era la soluzione migliore e l’unica strada per consentire la prosecuzione del nostro Istituto di Credito”.

“Da, oggi, con la Banca ormai in sicurezza, grazie all’intervento del Medio Credito Centrale, ricomincia un lungo cammino per la BPB che la nostra Associazione è pronta a fare accanto ai soci – conclude -. Per consentire, a chi più di tutti al momento è stato danneggiato economicamente, senza colpe, da tutto quanto accaduto, di recuperare in parte quanto oggi ha perso! La Banca è salva, da oggi opereremo per salvare i risparmi dei 70000 soci della Popolare di Bari con tutta una serie di azioni e iniziative che periodicamente faremo conoscere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here