Potrebbe slittare oltre il 15 giugno il via libera del Governo alla ripresa dello sport amatoriale in Italia. Milioni di italiani sono in attesa di sapere quando poter tornare a giocare una partita di calcetto o praticare sport con i propri amici.

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, intervenuto in diretta sulla propria pagina Facebook, ha fatto il punto della situazione. Molto dipenderà dall’andamento della curva dei contagi nei prossimi giorni.

“È in ripresa tutto tranne che lo sport amatoriale, quindi la partita di calcetto o di altri sport con gli amici. Su questo ribadisco il mio impegno: introdurremo nel nuovo DPCM la data per la riapertura dello sport amatoriale – dichiara Spadafora -. Non so se coinciderà la data del 15 giugno: oggi è il 4, il 15 è tra undici giorni, vedremo se la riapertura di ieri, regionale, sarà una riapertura che gestiremo bene in modo che la curva dei contagi non risalga. Spero che per il 15, al massimo la settimana dopo, si possa riprendere tutta l’attività”.

“Il problema è che va superato il problema del distanziamento: oggi il tema del distanziamento e della mascherina sono fattori che non possiamo non considerare. Assolutamente adesso distanziamento e mascherina da rispettare: se vediamo che la prossima settimana le cose vanno bene, possiamo provare a farlo dal 15 – conclude -.  Comunque lo introdurrò col DPCM, scrivendo che riapriremo magari qualche giorno dopo. Vedremo con le regioni, da regione a regione la situazione cambia molto rispetto ai contagi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here