Ieri sono ufficialmente iniziati gli esami di Maturità 2020. Migliaia di studenti sono tornati dopo mesi a scuola per ottenere il tanto desiderato diploma, sostenendo una prova orale con tanto di mascherina e distanziamento sociale.

Si stanno svolgendo però in questi giorni anche gli esami di terza media. Sette detenuti del carcere di Bari sono riusciti ad ottenere il diploma con elaborati finali sul futuro personale e professionale al di fuori del carcere. Il più grande ha 69 anni, il più giovane 34.

Nonostante il lockdown che ha imposto lezioni a distanze, i detenuti non hanno mollato grazie all’aiuto anche dei professori.

Videolezioni, schede e compiti in cella, lettere di sostegno e vicinanza scritte dai docenti, per fare capire agli “alunni” che la scuola non stava rinunciando al loro percorso. Un’impresa non facile ma portata a termine con successo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here