“Solo una montatura, uno stratagemma per innescare una crisi e i conseguenti provvedimenti restrittivi”. Sono queste le ragioni dei gilet arancioni che questa mattina hanno manifestato in piazza Libertà a Bari.

Dopo Milano, Roma, Torino, Bologna e Firenze, è arrivato anche il turno del capoluogo pugliese. Il tutto è stato organizzato dall’ex generale dei carabinieri, tra i leader anche dei forconi, Antonio Pappaladro.

In piazza sono accorse poco o più di un centinaio di persone che insieme hanno gridato i loro slogan indirizzati contro il governo Conte. In molti hanno notato, come per le altre manifestazioni, il mancato rispetto delle norme di sicurezza come le mascherine e il distanziamento sociale.

La piazza, insieme all’ex generale Pappaladro, urlava lo slogan “libertà” ed esprimeva la voglia di destituire Giuseppe Conte dalla carica di Presidente Consiglio. La manifestazione ha creato dei rallentamenti su corso Vittorio Emanuele.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here