Umbro Italia scende in campo in sostegno delle famiglie baresi. A partire da oggi sono in vendita le t-shirt biancorosse della stagione 2016/2017, quando l’FC Bari 1908 perse per un soffio l’aggancio alla zona play off. Per i colori biancorossi quella fu una stagione importante, perché segnò il ritorno nel logo del Bari del simbolo del galletto, a cui i tifosi baresi sono tanto affezionati, ma rappresentò anche un momento di grande amarezza e delusione.

Oggi quelle maglie, personalizzate con lo slogan “Tutti in Gioco”, sono state messe a disposizione da Umbro Italia per vestire un’iniziativa tutta dedicata alla città di Bari, per riscattare le amarezze e rappresentare una importante opportunità di solidarietà. Le t-shirt infatti, saranno messe in vendita ad un prezzo simbolico di offerta minima di 12 euro, per una campagna solidale finalizzata a raccogliere fondi da donare al Comune di Bari: serviranno per l’acquisto di buoni libro per bambini e ragazzi, per buoni alimentari e altre necessità di chi in questo momento ne ha maggiore bisogno. L’iniziativa ha subito raccolto il favore e il patrocinio dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari.

Al fine di promuovere l’iniziativa e sensibilizzare i cittadini, questa mattina i rappresentanti di Umbro hanno consegnato due di queste maglie al sindaco di Bari, Antonio Decaro e all’assessora al Welfare Francesca Bottalico.

“Per fortuna, anche se l’emergenza sanitaria sta pian piano allentando la sua morsa, l’ondata di solidarietà di imprese e cittadini non accenna a fermarsi” – commenta il sindaco Antonio Decaro. “Siamo grati a tutte le aziende che stanno contribuendo alla raccolta di fondi da destinare alle persone in difficoltà e siamo lieti di accogliere ogni iniziativa che vada in questa direzione. Sono molto felice di poter dire che questo periodo di grande difficoltà per la città, l’intero Paese ci lascerà in dono una rete solida e strutturata tra pubblico e privato che ha fatto davvero la differenza e che continua a farlo ancora in questi giorni. Dal canto nostro, il Comune e l’assessorato al Welfare si stanno impegnando per consolidare questi rapporti e incentivarli in modo che tutti si sentano parte di una grande squadra che lavora per il bene del nostro territorio. Ringrazio i vertici di Umbro Italia per aver scelto il Comune di Bari per questa bella iniziativa. Tutti in gioco è un bel messaggio: siamo una squadra e ognuno ha un ruolo in questa difficile partita”.

“In questa bella iniziativa di Umbro abbiamo pensato di coinvolgere in primis le librerie della rete di Bari Social Book promossa dall’Assessorato e con le quali da anni portiamo avanti un percorso di promozione socio culturale e di contrasto alle povertà educative – spiega l’assessore Francesca Bottalico -. Il loro coinvolgimento ci permetterà non solo di avviare l’attività in quanto già aperte, ma anche e soprattutto perché ci piacerebbe destinare metà del ricavato a buoni libro da mettere a disposizione dei nostri ragazzi e bambini, quelli in situazione più fragili, non solo per condizione economica ma anche con meno occasioni di poter accedere a spazi e contesti socio culturali. L’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 ha amplificato e aggravato queste situazioni anche a causa di una sospensione della scuola, dei servizi educativi pomeridiani, penso ai centri diurni e agli educatori domiciliari, lasciando indietro i bambini più fragili, in una fase importante della loro vita. Abbiamo bisogno insieme di ridare centralità a loro, alle loro emozioni, alla loro fantasia, anche attraverso la lettura, un buon libro, una narrazione che ridia loro fiducia e voglia di ricominciare. Una sfida che ci vedrà insieme con Umbro, le librerie e Bari Social Book, anche in prospettiva, a giorni, dell’apertura della Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze dell’Assessorato al Welfare, con la quale abbiamo immaginato di riprendere territorialmente il nostro lavoro di accompagnamento sociale e culturale della comunità e delle presenti e future generazioni”.

“Nei primi mesi del 2018 abbiamo riportato in Italia Umbro, lo storico marchio inglese, un progetto ambizioso per la nostra azienda made in Puglia – sottolinea Pino Magno, amministratore della NewAge Spa di Corato -. Con l’obiettivo di dare un contributo alla gente bisognosa del nostro territorio, abbiamo deciso di recuperare dal nostro archivio alcune maglie rappresentative dell’FC Bari 1908 e metterle a disposizione della città di Bari per una iniziatica benefica”.

Dal 12 maggio le maglie sono disponibili nelle librerie del circuito “Bari Social Book” e sul portale Umbro Italia, mentre dal 18 maggio saranno in vendita anche in alcuni negozi di abbigliamento e di articoli sportivi. L’elenco dei punti vendita è disponibile su www.umbroitalia.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here