“Un investimento importante per la Baritech srl di Modugno, soprattutto in questo momento di crisi”. La notizia arriva da Filippo Caldara, segretario provinciale della Ugl chimici di Bari. “Circa due mesi fa – continua – il commissario Arcuri ha fatto un sondaggio tra le aziende italiane che avrebbero potuto convertire gli stabilimenti per la produzione di materie prime per la fabbricazione di mascherine. Dieci giorni fa è stato firmato l’accordo con solidarietà del Governo e della Boston Consulting Group”.

“La BCI – spiega il segretario provinciale – ha investito 8 milioni di dollari per la produzione di Melt Blown, un materiale polimerico che costituisce la parte filtrante delle mascherine di protezione, presso la Baritech s.r.l.. Al momento 2 milioni e 800mila euro sono serviti per l’acquisto di 4 macchinari, comprati da un’azienda cinese, che arriveranno in sede a giugno e luglio”.

In totale saranno quattro le linee che 24 ore su 24 produrranno il polimero. Sulle macchine, con 3 turni al giorno, lavoreranno tra gli 80 e i 100 operai. “Una boccata di ossigeno per un’azienda che dopo novembre avrebbe avuto un futuro incerto” ha concluso Caldara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here