L’Italia si sta preparando ad entrare nella Fase 2, ma le misure di sicurezza per evitare che la curva dei contagi possa nuovamente alzarsi restano anche se saranno meno restrittive. Tra i punti di discussione ci sono gli spostamenti tra i Comuni, come anche il permesso di poter andare fuori dalla propria Regione di residenza. Quest’ultimo dipenderà dalle ordinanza che saranno emesse dai governatori.

Le Regioni, con l’arrivo dell’estate, dovranno valutare il numero di posti negli ospedali, dei medici di base e la possibilità di intervenire per quanto riguarda i casi gravi di Coronavirus. Stando a quanto appreso, al vaglio dei vertici istituzionali, ci sono le limitazioni che probabilmente resteranno per chi ha più di 70 anni e per chi ha patologie, come anche per i ragazzi che potranno incontrarsi solo se sono in due, tre al massimo.

Resterà di certo la misura di un metro di distanza per fare la fila davanti ai negozi e in tutte le situazioni normali, come ribadisce il ministro della salute Roberto Speranza. Negli spazi chiusi dove c’è il rischio di sovraffollamento il distanziamento potrebbe essere invece il doppio di quello attuale.

Durante la Fase2 si potrà passeggiare, andare a correre e fare sport all’aperto lontani da casa, purché da soli. Si potranno incontrare familiari con mascherine e guanti. La libertà di muoversi è il punto più delicato. Ma il governo non potrà fare troppe concessioni per evitare che la curva dei contagi possa impennarsi nuovamente.

Per quanto riguarda la riapertura delle palestre non si ha ancora una data certa, ma di certo dovrà essere rispettata la distanza di sicurezza e saranno vietate le lezioni di gruppo Misure strette saranno previste anche per tutti i luoghi come parrucchieri, barbieri e centri di estetica, che dovranno provvedere ai dispositivi di sicurezza, alla sanificazione costante dei luoghi e alla sterilizzazione degli strumenti.

Saranno ancora rigide anche le regole per volare. Le compagnie aeree invitano a fare il check-in online oppure utilizzare i chioschi del fast check-in presenti in aeroporto. Sarà mantenuta sempre la distanza di sicurezza e l’uso della mascherina. Alitalia ha anche voluto precisare che l’imbarco sarà effettuato con il jet-bridge, mentre in caso di utilizzo della navetta, è stato previsto un limite massimo di passeggeri. Bisognerà presentare l’autocertificazione indicando la destinazione, l’indirizzo della destinazione e il tempo di permanenza. A bordo la mascherina è obbligatoria e il posto accanto ad ognuno sarà lasciato vuoto, tranne se si vola con un familiare o con un minore.

Non c’è alcune decisione per quanto riguarda l’accesso sulle spiagge. Di certo sarà prevista maggiore distanza tra gli ombrelloni per evitare il sovraffollamento dei lidi. Distanza anche nei punti ristoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here