Ancora una sollecitazione di BariEcoCity al sindaco di Bari. Con una nota il gruppo cittadino capeggiato da Giuseppe Carrieri ha chiesto di conoscere quali iniziative il Comune intende assumere per evitare la preannunciata chiusura di H&M e il licenziamento dei circa 50 addetti al punto vendita. “Vogliamo sapere quali atti e iniziative intendano adottare il Sindaco e la giunta per pianificare la ripartenza economica di tutta la città e per supportare finanziariamente tutti i settori danneggiati dal fermo trimestrale imposto dallo Stato”.

“Ieri – scrive BariEcoCity – a protestare sono scesi in strada bar e ristoratori; domani saranno le imprese turistiche, gli artigiani e quelle dei servizi, giacche, al di là di pochissimi comparti, tutte le attività lavorative sono state colpite dalla chiusura disposta per contrastare il covid19”.

“Visto che non è possibile inseguire l’emergenza di turno e mettere in campo improvvisate misure per questo o quel comparto, è necessario che il capoluogo di regione (come già fatto da altre città, come Milano) pianifichi una strategia complessiva; un documento per la ripartenza della Città, che sia la traccia da seguire nei prossimi anni che serviranno per recuperare il terreno perduto. Un documento snello e agile – spiega Carrieri – che dovrebbe essere predisposto dalle migliori eccellenze cittadine, che abbia una visione dello sviluppo di Bari e che consenta a tutti i Cittadini di sapere che le istituzioni locali hanno un preciso programma di contrasto alla profonda crisi economica che ci aspetta”.

“Auspichiamo – conclude – che l’Amministrazione Comunale proceda in questa direzione, evitando quindi interventi a spot e piccole iniziative di contrasto a singole emergenze. Come in tutte le crisi economiche o si sprofonda definitivamente, oppure ci si rilancia, mettendo in campo nuove soluzioni e innovando profondamente. Ci auguriamo che Bari possa essere condotta su questa seconda strada”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here