L’Asl Taranto ha deciso di sospendere a partire dall’8 aprile l’attività dell’ospedale San Pio di Castellaneta. Ad annunciarlo è il sindaco Giovanni Gugliotti. Nella comunicazione Asl si afferma che in considerazione del “fisiologico rallentamento dell’attività ospedaliera” sotto Pasqua, la stessa Asl intende procedere “ad un più capillare monitoraggio di tutto il personale a vario titolo coinvolto da episodi di contagio Covid 19 (con le relative quarantene) e ad una contestuale sanificazione del San Pio”.

Un paio di settimane fa era scoppiato il caso a causa della positività di un medico che aveva tenuto nascosto di essere tornato da poco da Milano. Da qui si è poi innescata una catena di contagi risultati dall’esame dei tamponi effettuati (circa 500 quelli svolti per avere una mappa del possibile contagio).

L’Asl ora precisa che da domani l’attività dell’ospedale di Castellaneta “deve intendersi sospesa”, i degenti dimessi oppure trasferiti in altri ospedali. SanitaService si occuperà della sanificazione della struttura mentre il personale ospedaliero, con la sospensione dell’attività, sarà posto in congedo ordinario se ha ancora ferie 2019 non godute e in congedo straordinario da rischio radiologico “per coloro che ne sono beneficiari”.

Asl Taranto infine non esclude l’ipotesi che il personale “possa essere più utilmente integrato nei percorsi Covid presso l’hub Moscati” oppure presso il presidio post acuzie di Mottola (Taranto).

Ha subito protestato il sindaco di Castellaneta, che è anche presidente della Provincia di Taranto. “Con dieci righe scarne – afferma il primo cittadino Gugliotti – mi hanno comunicato poco fa la chiusura dell’Ospedale San Pio di Castellaneta, senza indicare una data di riapertura. La nota è firmata dai vertici dell’Asl Taranto, gli stessi che non abbiamo mai visto nelle scorse settimane qui a Castellaneta, quando eravamo in piena emergenza”.

“Se qualcuno – conclude il sindaco – pensa di speculare sull’unico ospedale di versante, da Massafra a Ginosa, a servizio di 150.000 cittadini, sbaglia di grosso e farà i conti con l’intero territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here