foto di repertorio

La Consulta Femminile del Comune di Molfetta, in occasione della Giornata internazionale contro la Violenza di Genere, afferma che “la violenza di genere non è una questione privata ma è un dovere di tutta la comunità che deve agire per riconoscerla e contrastarla”.

“Bisogna porre viva attenzione sulla condizione di estremo pericolo che le donne potenzialmente vittime di violenza si trovano ad affrontare nella drammatica situazione provocato dalla pandemia in atto -. si legge nel comunicato -. L’isolamento e la convivenza forzata hanno aggravato la condizione di pericolo nelle quali esse vivono. Nello scorso mese di marzo quattro donne sono state vittime della violenza dei loro conviventi”

“I numerosissimi Centri anti violenza, in varie Regioni, hanno rivelato un dato inquietante: le denunce di violenza subita sono diminuite e le telefonate spesso bruscamente interrotte. La violenza di genere ci riguarda – afferma la Consulta femminile del Comune di Molfetta -. È importante il sostegno di tutti i soggetti sociali, pertanto anche i vicini di casa non devono aver timore ad allertare le forze dell’ordine quando sentono urla o rumori di colluttazione che provengono da appartamenti vicini”.

Il numero verde nazionale 1522 è attivo 24 ore su 24. Gli operatori assicurano il totale anonimato e sostegno materiale. Si può scaricare accedendo da Google anche l’app 1522, con la quale la vittima non ha necessità di parlare con il rischio di essere ascoltata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here